BIBLIOTECA TICINO

Atmosfere autentiche

La “Biblioteca Ticino” è una breve serie di particolari sguardi sul Ticino. Contiene i ritratti di donne e uomini ticinesi, o da tempo residenti in Ticino, che presentano il loro Ticino da una prospettiva personale o professionale.

Il prodotto lanciato nel 1994 “ha ottenuto apprezzamenti lusinghieri dai destinatari e commenti positivi dalla stampa”, si legge nella relazione annuale. “Il fascicolo vuole agire più sul piano emozionale e meno su quello razionale, trasmettendo i sentimenti che provano alcuni personaggi al pensiero del Ticino, e presentando un Ticino più realistico e spontaneo.” Inoltre si sottolinea che le foto di Adriano Heitmann “riproducono certe atmosfere autentiche e liberano il Ticino dagli abituali luoghi comuni”.


La “Biblioteca Ticino” propone le riflessioni di: Hermann Hesse, Franco Ambrosetti, Sergio Monti, Pierino Selmoni, Aoi Huber, Gardi Hutter, Luigi Ferrari, Harald Szeemann, Felice Puttini, Marco Zappa, Cornelio Sommaruga, Roberto Galizzi, Maurizio Lorenzetti e Sir Peter Smithers.